IMPLANTOLOGIA

L’ implantologia dentale è l’insieme di tecniche chirurgiche atte a riabilitare funzionalmente un paziente affetto da edentulismo mediante l’utilizzo di impianti dentali. Inserendo chirurgicamente elementi metallici nell’osso mandibolare o mascellare per permettere la connessione di protesi (fisse o mobili) per la restituzione della funzione masticatoria.

Gli impianti possono sostituire un solo dente, un gruppo ravvicinati (ponte), un’intera arcata dentaria, oppure per stabilizzare una protesi totale superiore o inferiore.

Gli impianti sono spesso realizzati in titanio, materiale biocompatibile grazie al quale non si verificano reazioni da parte dell’organismo. Gli impianti, posizionati nell’osso del paziente, vengono inglobati grazie ai meccanismi fisiologici della rigenerazione ossea.

I più utilizzati sono quelli a vite, spesso lasciati  sotto la gengiva per tutto il periodo necessario.

paolodangelodentistaroma

In base alla tempistica di utilizzo ci sono impianti con carico immediato, anticipato, differito 

È  possibile anche un carico immediato degli impianti, solo nel rispetto di alcuni criteri:

❒ la presenza di una buona quantità di osso

❒ il corretto supporto parodontale

❒ la stabilità primaria degli impianti

❒ l’assenza di bruxismo

❒ l’assenza di grave malocclusione

❒ la presenza di un notevole bilanciamento occlusale

paolodangelodentistaroma